Domande frequenti su Patch and Remediation

D. Patch and Remediation può rimediare a vulnerabilità su computer che non si trovato nello stesso dominio del Patch and Remediation Server ?
R. Norman Patch and Remediation comunica con un patch agent che si trova sui client. Questo rende possibile l'installazione degli aggiornamenti indipendentemente dal dominio a cui appartiene il client.

D. Cosa succede se un computer è offline mentre è in corso un pacth job ?
R. Patch and Remediation usa un database in cui sono elencate tutte le macchine che devono essere aggiornate.Se una o più macchine sono offline durante un 'patch job', la pacth verrà installata non appena torneranno online.

D. Attualmente stiamo usando WSUS, quali vantaggi ci sono con Norman Patch and Remediation ?
R. Norman Patch and Remediation include il supporto per le patch relative a molteplici applicazioni di Adobe, Apple, Citrix, Mirosoft, Mozilla, Oracle e molti altri. I prodotti Microsoft sono responsabili solo per una piccola parte di tutte le vulnerabilità conosciute. Per ridurre il rischio, è fondamentale apportare le patch necessarie su tutti i prodotti utilizzati.

D. Le patch per le applicazioni non supportate direttamente da Patch and Remediation devono essere ancora installate manuamente ?
R. Attraverso il modulo aggiuntivo Norman Content Wizard, è davvero facile distribuire ed installare le patch per i software non supportati direttamente da Patch and Remediation. Questi vengono infatti integrati tra quelli gestiti dalla console di gestione di Patch and Remediation e sono quindi distribuibili ed installabili da una singola console.

D. Il nostro è un ambiente eterogeneo dove convivono diversi ambienti operativi quali Windows, Apple Mac e diverse distribuzioni Linux e Unix. Quali piattaforme possono essere gestite con Norman Patch and Remediation ?
R. Norman Patch and Remediation dispone di agent per diverse piattaforme: Windows, Apple, distribuzioni Linux e Unix.Per l'elenco completo occorre fare riferimento alla sezione "requisiti di Sistema'.

D. il Patch agent richiede molte risorse di sistema ?
R. L'agent in sè richiede in media meno di 15MB di RAM. Quando viene effettuata l'applicazione di una patch, le risorse richieste sono le stesse che verrebbero utilizzate normalmente per questa attività.

D. Possiamo prevenire l'installazione automatica di una patch, per esempio nel caso sapessimo che il nostro CRM non funzionerebbe non caso venissero installate le ultime patch sul browser?
R. Con Norman Patch and Remediation, l'amministratore ha il completo controllo di quali patch devono essere installate o meno in una rete. E' anche possibile decidere l'installazione di alcune patch solo su alcuni gruppi di computer o addirittura a licvello di singoli utenti.

D. Quanti client può gestire Patch and Remediation ?
R. L'installazione più grande fatta sinora è di 250.000 client, ma abbiamo tantissime installazioni in aziende con meno di 50 client

D. I computer fanno automaticamente un riavvio dopo l'installazione di una patch che lo prevede ?
R. Questa è una cosa ceh decide l'amministratore al momento della creazione di un patch job, perchè è sempre lui ad avere il controllo completo su cosa fare e come.

D. Un patch job può essere creato solo in locale ?
R. No, La console di amministrazione web based di Patch and Remediation consente di farlo da ovunque si possa raggiungerla.

Richiedi informazioni

Newsletter

Ricevi le ultime informazioni sui nostri prodotti e promozioni. Disponibile solo in inglese.

Indirizzo e-mail